HAT TRICK HERO: arbitri panciuti e ginocchiate in faccia, poi anche un po' di calcio


Il sospetto è che gli autori avessero un'idea non precisissima del calcio, ma non è che questo sia sempre un problema. Anzi, alle volte è interessante vedere come uno spettatore esterno metabolizzi lo show di uno sport, ciò che lo impressiona, che gli sembra divertente e che riproporrebbe in un concentrato essenziale dello stesso.

La Taito, poi, operava soprattutto nelle sale giochi e una formula senza fronzoli andava benissimo. Hat Trick Hero, altrove noto come Football Champ, è peculiare soprattutto nella gestione dell'arbitraggio. Un direttore di gara che difficilmente supererebbe test atletici reali si trova a dirigere match di importanza intercontinentale perdendo spesso di vista l'azione, la quale può essere straordinariamente brutale con pugni in faccia e ginocchiate in salto ad altezza capoccia. Le rare volte che l'arbitro se ne accorgerà saranno ammonizione, le altre si riveleranno ottime occasioni per sgraffignare la palla agli avversari.

Divertente e diverso dal solito, nonostante la notevole somiglianza grafica con Tecmo World Cup, Hat Trick Hero venne adattato a sistemi casalinghi in occasione degli Europei di calcio con risultati non proprio soddisfacenti. Ma trovate tutto nel video sottostante!



Commenti

Post popolari in questo blog

BLADE RUNNER: un po' di antipatico revisionismo

RESIDENT EVIL GAIDEN: il capitolo rinnegato

JIMMY WHITE'S WHIRLWIND SNOOKER: la vera fisica irrompe nel biliardo